Sofirn SC31 Pro La nuova versione di un grande modello

Buongiorno a tutti , oggi recensiremo la Sofirn SC31 Pro, una piccola torcia da 2000 Lumen programmabile. Per questa recensione ringrazio la casa madre Sofirn per la fiducia e l’opportunità concessami.

 

Alcuni link utili:

Link per acquistarla: https://www.amazon.it/Sofirn-Luminosa-Ricaricabile-Portatile-Resistente/dp/B08FM6MZQ6/ref=sr_1_5?dchild=1&qid=1616016628&refinements=p_4%3ASofirn&s=tools&sr=1-5

Il sito Sofirn:  https://sofirnlight.com/

La pagina ufficiale della torcia:  https://sofirnlight.com/sc31ro-2000-lumen-rechargeable-flashlight-anduril-ui-with-battery-p0134.html

 

Inserendo questo codice in fase di acquisto riceverete uno sconto: KQ3QWBWF

 

 

Ricordo a tutti che le mie recensioni sono fatte con strumenti di uso comune e non professionali, pertanto i risultati dei test possono differire da quelli della casa madre. Inoltre le mie recensioni contengono i miei umili pareri.

 

 

CONFEZIONE

La torcia arriva in una scatola di cartone scuro marchiata Sofirn.

Al suo interno, oltre alla torcia, troviamo la batteria 18650 da 3000 mAh inserita nel corpo torcia, appositamente isolata da un dischetto di materiale plastico. Poi vi è il cavetto di ricarica, il lanyard e gli oring di scorta.

 

PESO E DIMENSIONI

 

La SC31 Pro, come la sua sorella minore SC31, ha le dimensioni di una edc medio piccola; la grandezza adatta per tenerla con se nelle tasche dei pantaloni, se non particolarmente attillati, nella giacca, in un borsello o nella borsa. Non occupa nemmeno spazio se posta in un kit edc.

Il suo peso è di:

 

Qui a confronto con altre torce, con oggetti di uso comune:

 

LA TORCIA

Come detto poco fa, la SC31 Pro è molto compatta e, a partire dalla testa troviamo un bezel che sporge di pochi mm a protezione della lente. Sotto alla quale troviamo il led SST40 perfettamente centrato alla base della piccola parabola liscia.

 

Poco sotto alla testa troviamo una parte con diverse scanalature, utili a dissipare il calore, che ospita il pulsante e la presa per la ricarica.

Il pulsante, retroilluminato, è di materiale gommosa con una buona consistenza e un buon grip; contornato da un anello metallico grigio.

 

La presa usb di tipo C invece è protetta da un ottimo gommino davvero ben fatto. Si adatta perfettamente alla rientranza e non permette all’acqua o alla polvere di entrare.

 

A seguire troviamo il corpo della torcia, con una zigrinatura molto aggressiva ed efficace, consente un grip di qualità. Poco sotto vi è la clip nella sua sede; di materiale metallico nero, rifinita e davvero resistente. Il fatto di far fatica ad aprirla, unito alla zigrinature aggressiva, da al tutto un ottima aderenza ai tessuti.

 

In fine troviamo il tailcap che, oltre ad avere il foro per il lacciolo, ha anche il fondo con delle scanalature ed il lato zigrinato come il corpo. Questo ha la funzione di facilitare la presa durante le fasi di svita e avvita.

 

Appena si svita il tailcap si nota subito l’oring e le filettature anodizzate ed ottime, perfettamente ingrassate. Questo consente alla SC31Pro di avere un grado di impermeabilità IPX8.

 

Gli spessori sono nella norma:

 

I poli sono formati da una molla dorata, utile per prevenire movimenti della batteria in casso di scossoni alla torcia.

 

I filetti scorrono perfettamente e senza rumori metallici o di sfregolamento, il lettering e l’anodizzazione sono impeccabili.

 

 

OGGETTISTICA

Insieme alla torcia, come detto all’inizio, arriva anche la batteria, una 18650 3,7V da 3000 mAh marchiata sofirn; un cavetto di ricarica ben fatto e utilissimo, non solo per ricaricare la torcia; ed infine il lanyard, ben fatto e abbastanza robusto.

 

UI

La particolarità della SC31Pro è l’interfaccia Anduril, ovvero un interfaccia che rende la torcia programmabile in tutto. Dalla luce del led alla retroilluminazione del pulsante, dal controlla della carica residua alle funzioni speciali. Ora io spiegherò la parte semplice del sistema e lascerò lo schema per le parti più difficili e di nicchia.

  • un click per accendere la torcia al livello memorizzato, e un altro per spegnerla.
  • Con la torcia accesa, tenere premuto il pulsante per far salire o scendere la luminosità della torcia, rilasciare una volta raggiunta l’intensità desiderata.
  • Da accesa, doppio click per passare al turbo (2000 Lumen)
  • Da spenta, con 3 click veloci si attiva il battery check, la funzione che indica il voltaggio della batteria in base ai lampeggi che la torcia fa.

Queste erano le funzioni più semplici e utili a chiunque, ma ricordo che questa torcia è estremamente programmabile. Per esempio per cambiare il tipo di retroilluminazione del pulsate basta, da torcia spenta, premere 7 volte velocemente l’interruttore, e ripetere l’operazione fino a quando non si avrà raggiunto ciò che si vuole.

Qui lo schema completo:

 

Per ricaricare la torcia bisogna invece basta collegarla, tramite l’apposito cavetto, ad un caricabatterie tipo quelli per gli smartphone. Il pulsante si illuminerà durante la ricarica e diventerà verde fisso a carica completata.

 

 

FASCIO E TINTA

Il led SST40 abbinato alla parabola di piccole dimensioni, crea un fascio particolarmente largo, flood, perfetto per gli ambienti al chiuso, ma con una luminosità ed una gittata che consentono alla SC31Pro di essere utilizzata tranquillamente anche all’aperto.

Il fascio è composto da uno spot largo e uno spill luminoso che inizia a circa 120 cm dai piedi dell’utilizzatore ( tenendo la torcia parallela al terreno ad un metro da terra).

A seguire le foto del fascio a 20 cm dal muro e la sua apertura:

 

La tinta risulta essere un coolwhite senza dominanti, un bel bianco luminoso.

 

Qui i beamshot a circa 25 mt dagli alberi:

 

PARERE PERSONALE

Parto subito col dire che questa Sofirn SC31 Pro, grazie all’interfaccia Anduril, risulta essere perfetta sia per chi non ha esperienza con il mondo delle torce e gli serve solo uno strumento per illuminare, sia per chi non si accontenta di una classica torcia; e vuole qualcosa che gli consenta di modificare tutte le funzioni dello strumento.

In altre parole, questa torcia è adatta sia al semplice utilizzatore, si all’appassionato o a chi ha esigenze particolari.

Oltre a ciò, va menzionata l’ottima fattura e rifinitura dei materiali, per esempio del gommino che protegge la usb.

Inoltre sono di buona qualità anche l’oggettistica che viene fornita a corredo.

In poche parole questa è una torcia che può andar bene a chiunque, grazie alla sua estrema possibilità di adattarla alle proprie esigenze, Consigliata a Tutti 🙂

Secondo me, oltretutto, Sofirn è il marchio con il miglior rapporto qualità prezzo al momento.

 

 

PRO

  • Programmabilità
  • Costo molto contenuto
  • carica via usb
  • luminosità elevata
  • durata
  • robustezza

 

Alcuni link utili:

Link per acquistarla: https://www.amazon.it/Sofirn-Luminosa-Ricaricabile-Portatile-Resistente/dp/B08FM6MZQ6/ref=sr_1_5?dchild=1&qid=1616016628&refinements=p_4%3ASofirn&s=tools&sr=1-5

Il sito Sofirn:  https://sofirnlight.com/

La pagina ufficiale della torcia:  https://sofirnlight.com/sc31ro-2000-lumen-rechargeable-flashlight-anduril-ui-with-battery-p0134.html

 

 

 

 

Ringrazio tutti coloro che perderanno alcuni minuti per leggere la mia recensione; e ricordo che sono sempre ben accetti commenti, consigli e critiche. Un particolare ringraziamento va a Sofirn per l’opportunità e la fiducia concessami.